OMOCAUSTO

27 gennaio: “Giornata della Memoria delle vittime dell’olocausto nazi-fascista”.
Una pagina oscura della storia che ha cancellato le vite di milioni di ebrei, rom, perseguitati e oppositori politici, testimoni di Geova, persone considerate socialmente pericolose, gay e lesbiche.

In molti paesi monumenti dedicati alle vittime di questa tragedia aiutano a non dimenticare.
Quello di Roma sorge in piazzale Ostiense dal 25 aprile del 1995. Ormai ignorato e in stato di abbandono, è simbolo del martirio di tutte le vittime perseguitate dalla follia del nazi-fascismo.
Anche oggi siamo qui per non dimenticare.

Cittadine e cittadini omosessuali, transessuali e intersessuali, non dimentichiamo che, solo in Germania, 100.000 persone omosessuali furono arrestate, 60.000 condannate a pene detentive e a migliaia torturate e uccise nei lager. In Italia, moltissimi omosessuali furono condannati al confino. Un omocausto, come lo definito parecchi anni fa Massimo Consoli.
Ridiamo voce e dignità a queste vite massacrate solo per il loro orientamento sessuale e la loro identità di genere. Ricordiamo a noi tutti che di omofobia e transfobia si muore ancora oggi, in molti, troppi paesi del mondo.

E nella “civile” Italia, si emargina e si limita la vita e la libertà di omosessuali e transessuali, negando diritti fondamentali e affondando progetti di legge che dovrebbero almeno tutelare contro la violenza e la sopraffazione.

L’appuntamento è mercoledì 27 Gennaio alle 19 in piazzale Ostiense. Il momunento si trova nel piccolo parco al centro della piazza, fra le stazioni Roma-Lido e della metropolitana e la Piramide Cestia.

Link all’evento Facebook.

Cuore sacro: comunità GLBTQI e spiritualità

Sei credente e omosessuale? Sei affine all’agnosticismo perché omosessuale? Senti il richiamo della Fede, ma il tuo orientamento sessuale ti allontana dalla religione? Oppure sei eterosessuale e credente e non riesci a capire la posizione della tua chiesa sulle persone omosessuali?

Nuova Proposta, associazione di persone omosessuali cristiane, nell’ambito del suo programma di incontri 2009/2010, centrato sul tema della fecondità a 360°, ha organizzato, insieme a We Have A Dream, una tavola rotonda proprio per discutere di tutti questi temi e cercare di dare delle risposte a queste domande importanti.
Ragioneremo insieme sulle ragioni che possono spingere verso una posizione o l’altra.
Sarà un confronto sereno, non ideologico o conflittuale, senza dogmi o maestri.
Un incontro per conoscere realtà spesso dimenticate, sensazioni molto conosciute e per maneggiare quesiti che nessuno può dire di non essersi mai posto nella vita.
L’appuntamento è per mercoledì 27 Gennaio 2010 a partire dalle 20:30 in via Marianna Dionigi 59 (vedi mappa/Street View).

A seguire potremo stare insieme per un piccolo momento conviviale, nel quale conoscersi e parlare e al quale potremo partecipare tutti portando il necessario per mangiare e bere.

[Visita la pagina Facebook dedicata all’evento]

Sit-in circolare a Montecitorio

Manuel e Francesco stanno facendo lo sciopero della fame da ormai una settimana.
I media, la politica e molte associazioni per i diritti GLBT li stanno lasciando soli relegando al silenzio il loro gesto, per questo hanno deciso di convocare un un sit-in circolare in “stile americano” davanti alla sede del Parlamento per la sera del 12 gennaio 2010 alle ore 21:00 (Piazza Montecitorio).

Sarà una manifestazione pacifica con bandiere e ombrelli rainbow e cartelli a sostegno dei due ragazzi e del loro atto di protesta non violento.

Siete tutti invitati a partecipare e sostenere l’iniziativa e, se non siete a Roma, a replicare nelle vostre città la manifestazione alla stessa ora nello stesso giorno davanti alle sedi dei vostri comuni di appartenenza.

Sosteniamo Manuel e Francesco

Manuel Incorvaia e Francesco Zanardi stanno seguendo uno sciopero della fame da una settimana ormai. Protestano contro l’ignavia della politica e rimarranno senza cibo finché non verrà calendarizzata almeno una delle decine di proposte legislative che riguardano le convivenze tra persone dello stesso sesso.
Manuel e Francesco stanno percorrendo questa strada drastica nel più totale silenzio dei media e della politica, aiutiamoli a superare quella che sembra una operazione di censura e diffondiamo il più possibile quello che stanno facendo attraverso i nostri contatti, i profili facebook e i blog.

Per chi volesse contattarli ci si può connettere anche a http://www.glbt-tv.it/?p=396 e vedere la diretta da casa dei due ragazzi.
Oppure seguire:

– il loro sito: http://www.gayitaliani.eu
– il gruppo http://www.facebook.com/group.php?gid=134854981839
– il gruppo per sostenerli : http://www.facebook.comevent.php?eid=265857506284&ref=mf

Filmato “PROVE GENERALI DI COMUNITA’”



PROVE GENERALI DI COMUNITA’

We Have a Dream Roma
presenta

PROVE GENERALI DI COMUNITA’
Domenica 22 novembre, dalle ore 19,30

[Aperitivo]
Irish Pub Abbey Theatre Rome
Via del Governo Vecchio 51, Roma
Ore 19.30
(Consumazione a carico proprio)

[Aperitivo Brillo]
Teatro dell’Orologio
Via dei Filippini 17a, Roma
Ore 21.00
(Ingresso libero)

Un appuntamento aperto a tutti, per conoscere WHAD e progettare insieme, iniziative e attività della comunità omosessuale e trans-intersessuale romana.

(S)muoviamoci! Se vuoi i diritti pedala!

Svuoviamoci!

Vuoi i diritti? Pedala.

Questo lo slogan della prima passeggiata ecologica Rainbow che si terrà a Roma domenica 1 novembre da Piazza del Colosseo a Piazza Venezia .
Gli organizzatori dell’iniziativa (s)Muoviamoci invitano la cittadinanza romana a unirsi, per costruire una comunità GLBTI (gay, lesbo, bisex, trans e intersessuale) e gay-friendly che sappia divertirsi e socializzare, combattendo con la propria presenza pregiudizi e violenze.

Appuntamento alle ore 15.00 in Piazza del Colosseo per percorrere l’area pedonale con biciclette, pattini, skate, monopattini, risciò o semplicemente a piedi e rivendicare diritti e parità parlando alla città con un vocabolario nuovo.

“Vogliamo far partecipare la gente comune – prima di tutto le cittadine e i cittadini gay, lesbiche, bisex e trans – a un evento che possa finalmente costruire e dar voce a una comunità”, dichiara Andrea Di Stefano uno degli organizzatori. Nell’ultimo periodo la comunità GLBTI ha ottenuto molto risalto su media, un’attenzione che è stata data purtroppo soprattutto da fatti di cronaca o da eventi politici deplorevoli, come la mancata approvazione della proposta di legge sull’omofobia.

Noi vogliamo invece portare in strada le nostre storie e i nostri corpi fuori da ogni movimento partitico perché la richiesta di piena parità e uguaglianza è in primo luogo patrimonio di tutte e di tutti a cominciare dagli stessi cittadini, omosessuali, transessuali o etero che siano.

Domenica, ancora una volta, scenderemo in strada in mezzo alla gente con i nostri amici e le nostre famiglie per costruire una presenza importante e significativa, perché vogliamo vivere alla luce del sole le nostre vite, visibili nella città”.

We Have a Dream è un gruppo di cittadini nato spontaneamente attraverso i social network che raccoglie gay, lesbiche, bisessuali, transgender, intersessuali ed eterosessuali che hanno scelto di vivere liberamente gli spazi della città fuori dai quelli che si vorrebbero fossero gli unici luoghi per la comunità omosessuale e trans.

We Have a Dream è nato come reazione spontanea e autoconvocata a una serie di attacchi omofobi e sta animando la comunità GLBTI (gay, lesbo, bisex, trans e intersessuale) romana organizzando incontri pubblici settimanali dal 28 agosto 2009.

“Un metodo rivoluzionario e nuovo che trascende le appartenenze di partito e associative alle quali – spiegano i promotori – non vogliamo sostituirci ma affiancarci e dare una spinta innovativa. Non abbiamo sigle da proporre o leader da promuovere.Siamo una comunità e vogliamo farci conoscere – ci tengono a ribadire gli organizzatori del gruppo -, coinvolgendo sempre più cittadine e cittadini accanto a noi, in una sorta di coming out collettivo”.

Contatti
——————————————————–
We Have a Dream: 366.12.70.612
http://www.wehaveadream.eu
Gruppo Facebook: http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=125424358826&v=info
Evento Facebook: http://www.facebook.com/event.php?eid=200505919672&ref=nf